Dott. Sergio Romano, Psicologia Psicoterapia, Psicodramma

Un gruppo fiaba con bambini: descrizione delle fasi di lavoro

Un gruppo fiaba con bambini: descrizione delle fasi di lavoro

di Sergio Romano Fasi del gruppo L’attività del gruppo in oggetto è scandita temporalmente nel seguente modo: Dopo l’ingresso dei partecipanti: 1.    Rito di ingresso 2.    Racconto di una fiaba 3.    Drammatizzazione della fiaba 4.    Disegno 5.    Rito di uscita   Vediamo nel dettaglio i singoli passaggi.   Rito di ingresso   E’ stato scelto come rito di...

GRUPPI ANALITICI CON I BAMBINI

GRUPPI ANALITICI CON I BAMBINI

IL PROCESSO GRUPPALE di Sergio Romano.   Uno dei fattori fondamentali da considerare nei gruppi costituiti dai bambini è l’asimmetria che connota la relazione di adulti e di bambini, che viene vissuta diversamente secondo le età. Appare comunque evidente che tutti i fenomeni che emergono nella vita di un gruppo di bambini non corrispondono necessariamente agli...

Il bambino nella prospettiva psicoanalitica: i diversi punti di vista.

Il bambino nella prospettiva psicoanalitica: i diversi punti di vista.

  Di Sergio Romano     L’inizio dell’adattamento della famiglia al bambino coincide con l’inizio di una migliore comprensione di se stessi da parte dei genitori, che in ta modo cominciano a farsi una certa idea della vita psichica degli adulti. Fino ad oggi sembrava accertato che i genitori sapessero per istinto come educare i loro figli, anche se un...

La filosofia e la nozione di corpo

Leib o Körper, chair e corpus: la filosofia e la nozione di corpo.  Intervista a Mauro Carbone a cura di Claudio Rozzoni e Matteo Bianchetti     Potrebbe, per incominciare, spiegarci attraverso quale percorso e tramite quali autori (non solo filosofi) la nozione di corpo è diventata centrale in gran parte della filosofia del Novecento? Non è tanto la nozione di...

Metodologia e contesto del lavoro di Renè Spitz

Metodologia e contesto del lavoro di Renè Spitz

       Di Sergio Romano Spesso Spitz nelle sue pubblicazioni, tocca argomenti piuttosto controversi in ambito psicoanalitico, assumendo precise posizioni a riguardo. Egli sostiene l’uso dell’osservazione diretta per lo studio del bambino nel suo primo anno di vita, combinato con metodi della psicoanalisi sperimentale. Ciò contrasta con un metodo...