Dott. Sergio Romano, Psicologia Psicoterapia, Psicodramma

Blog e articoli

STRESS LAVORO CORRELATO:DALLA VALUTAZIONE ALLA GESTIONE- WORKSHOP

Posted by on ott 2, 2015 in Psicologia | 0 comments

STRESS LAVORO CORRELATO:DALLA VALUTAZIONE ALLA GESTIONE- WORKSHOP

STRESS LAVORO-CORRELATO:DALLA VALUTAZIONE ALLA...

read more

Accordo europeo sullo stress sul lavoro

Posted by on mag 30, 2013 in Psicologia | 0 comments

Accordo europeo dell´8 ottobre 2004 ACCORDO EUROPEO SULLO STRESS SUL LAVORO (8/10/2004) (Accordo siglato da CES – sindacato Europeo; UNICE-“confindustria europea”; UEAPME – associazione europea artigianato e PMI; CEEP – associazione europea delle imprese partecipate dal pubblico e di interesse economico generale) Bruxelles 8 ottobre 2004 1. Introduzione Lo stress da lavoro è considerato, a livello internazionale, europeo e nazionale, un problema sia dai datori di lavoro che dai lavoratori. Avendo individuato l’esigenza di...

read more

Lo psicodramma come analisi attraverso il gruppo

Posted by on mag 30, 2013 in Gruppi analitici | 0 comments

Giulio Gasca LO PSICODRAMMA COME ANALISI ATTRAVERSO IL GRUPPO in: Psicodramma Analitico, n. 0, dicembre 1992, Torino. “Ciò che contrasta concorre e da elementi che discordano si ha la più bella armonia” (Eraclito) Il tratto specifico che caratterizza lo psicodramma analitico rispetto ad altre tecniche di gruppo è lo svilupparsi del discorso del gruppo stesso attraverso la costante dialettica tra due piani: quello dell’espressione verbale e quello della presentificazione drammatica. Il parlare di un membro del gruppo o del gruppo nel suo...

read more

Utilizzo della fiaba in psicoterapia

Posted by on feb 15, 2013 in Genitori e figli, Psicologia | 0 comments

Utilizzo della fiaba in psicoterapia

Sergio Romano  La fiaba Si sceglie di utilizzare la fiaba per la possibilità di avvicinare il mondo interno dei bambini che essa offre.  Essa può essere considerata come la rappresentazione delle dinamiche interiori del soggetto che la produce L’origine delle fiabe è antica come il  mondo; basti pensare che prima dell’invenzione della scrittura la trasmissione dei racconti mitici avveniva oralmente e molte delle fiabe che oggi sono giunte a noi hanno numerose versioni, nessuna delle quali probabilmente è considerabile quella ufficiale,...

read more

Il gatto con gli stivali: una riflessione.

Posted by on nov 14, 2012 in Bambino e analisi, Psicologia | 0 comments

Il gatto con gli stivali: una riflessione.

Il gatto con gli stivali Da “ Il gatto con gli stivali”, Perrault Bettelheim, sottolinea come nemmeno in questa fiaba che si differenzia un po’ dalle altre in quanto l’eroe si garantisce il successo frodando, siano importanti i fatti in sé, in quanto ciò che conta è che in questo caso la speranza che si offre è che anche i più umili possono farcela. Qui vorrei  proporre una riflessione. Rifacendomi a quanto ho sostenuto precedentemente rispetto alle modifiche che una cultura può apporre ai racconti, penso che anche l’interpretazione degli...

read more

Un gruppo fiaba con bambini: descrizione delle fasi di lavoro

Posted by on nov 14, 2012 in Bambino e analisi, Genitori e figli, Gruppi analitici | 0 comments

Un gruppo fiaba con bambini: descrizione delle fasi di lavoro

di Sergio Romano Fasi del gruppo L’attività del gruppo in oggetto è scandita temporalmente nel seguente modo: Dopo l’ingresso dei partecipanti: 1.    Rito di ingresso 2.    Racconto di una fiaba 3.    Drammatizzazione della fiaba 4.    Disegno 5.    Rito di uscita   Vediamo nel dettaglio i singoli passaggi.   Rito di ingresso   E’ stato scelto come rito di ingresso il salto nell’isola che non c’è. I bambini a turno salgono su di una piccola scaletta in legno a tre gradini e si soffermano alcuni secondi sul gradino più in alto prima di saltare...

read more

GRUPPI ANALITICI CON I BAMBINI

Posted by on nov 14, 2012 in Bambino e analisi, Genitori e figli, Gruppi analitici | 0 comments

GRUPPI ANALITICI CON I BAMBINI

IL PROCESSO GRUPPALE di Sergio Romano.   Uno dei fattori fondamentali da considerare nei gruppi costituiti dai bambini è l’asimmetria che connota la relazione di adulti e di bambini, che viene vissuta diversamente secondo le età. Appare comunque evidente che tutti i fenomeni che emergono nella vita di un gruppo di bambini non corrispondono necessariamente agli stessi riscontrabili nei gruppi degli adulti.   Le relazioni di gruppo sono presenti nel corso dell’evoluzione della vita del bambino e la tendenza al raggruppamento presenta un...

read more

Il bambino nella prospettiva psicoanalitica: i diversi punti di vista.

Posted by on nov 14, 2012 in Famiglia, Genitori e figli, Psicologia | 0 comments

Il bambino nella prospettiva psicoanalitica: i diversi punti di vista.

  Di Sergio Romano     L’inizio dell’adattamento della famiglia al bambino coincide con l’inizio di una migliore comprensione di se stessi da parte dei genitori, che in ta modo cominciano a farsi una certa idea della vita psichica degli adulti. Fino ad oggi sembrava accertato che i genitori sapessero per istinto come educare i loro figli, anche se un detto tedesco afferma il contrario: “diventare padre è più facile che esserlo”.                                                           Sandor ferenczi, 1921   Riferimenti...

read more

La filosofia e la nozione di corpo

Posted by on dic 13, 2011 in Il corpo, Psicologia | 0 comments

Leib o Körper, chair e corpus: la filosofia e la nozione di corpo.  Intervista a Mauro Carbone a cura di Claudio Rozzoni e Matteo Bianchetti     Potrebbe, per incominciare, spiegarci attraverso quale percorso e tramite quali autori (non solo filosofi) la nozione di corpo è diventata centrale in gran parte della filosofia del Novecento? Non è tanto la nozione di corpo genericamente inteso a diventare centrale nella filosofia del Novecento. Sono, più in specifico, le nozioni di “corpo animato” e di “corpo vissuto” in quanto affermano...

read more

Metodologia e contesto del lavoro di Renè Spitz

Posted by on ott 4, 2011 in Psicologia | 0 comments

Metodologia e contesto del lavoro di Renè Spitz

       Di Sergio Romano Spesso Spitz nelle sue pubblicazioni, tocca argomenti piuttosto controversi in ambito psicoanalitico, assumendo precise posizioni a riguardo. Egli sostiene l’uso dell’osservazione diretta per lo studio del bambino nel suo primo anno di vita, combinato con metodi della psicoanalisi sperimentale. Ciò contrasta con un metodo tradizionale di studio dei processi di sviluppo, che fa uso di una sorta di metodo ricostruttivo di tali processi osservando gli stadi successivi. Quando, ad esempio, scrive il primo anno di...

read more
show
 
close