Dott. Sergio Romano, Psicologia Psicoterapia, Psicodramma

Corso per educatori ed insegnanti

Ciclo di incontri con

educatori ed insegnanti

 

  Ruoli, Paure, Risorse   

 Esperienza di Psicodramma con la fiaba

 

Il progetto  di lavoro mira a sviluppare una   competenza sul versante del contenimento emotivo e dell’accompagnamento

del bambino affinché diventi protagonista di un percorso esplorativo, superando le proprie paure e le risposte di evitamento

che la situazione nuova genera.  Per fare ciò, è necessario da un lato sostenere gli educatori nella  costruzione di una

relazioneeducativa che sostenga i processi esplorativi e conoscitivi del bambino e dall’altro sono necessari  uno spazio ed un

tempo per l’elaborazione degli inevitabili e complessi intrecci che scaturiscono tra la relazione educativa ed i propri vissuti

personali. Si è scelto di utilizzare la fiaba in quanto essa rappresenta un’ottima possibilità di avvicinare il mondo interno di chi

l’ascolta.  Può essere considerata come la rappresentazione delle dinamiche interiori del soggetto che la produce. 

Come afferma Marie-Luise Von Franz:

Le fiabe sono l’espressione più pura e semplice dei processi psichici dell’inconscio collettivo”.   

Le storie rivelano qualcosa delle emozioni umane e del loro posto nella mente. Nelle fiabe i problemi esistenziali vengono posti

con chiarezza e semplicità permettendo al bambino di coglierli. Il cattivo non smette di fare il cattivo perché qualcuno lo

punisce, egli però perde sempre, suggerendo al bambino che non conviene essere cattivi non perché si viene puniti, ma

perché il protagonista (l’eroe) ha una sorte decisamente migliore.   

Ogni fiaba comunque è in qualche modo caratterizzata da aspetti maggiormente evidenti ed proprio questa la ragione per

cui, al di là della preferenza concreta per un certo racconto piuttosto che per un altro, i bambini scelgono o rifiutano determinate

storie. Questa è anche la dimostrazione che la fiaba è in grado di portarci là, in quelle profondità  dove spesso è difficile

arrivare per altre vie. La fiaba, dunque il mito, come suggerisce  Franco Pajno Ferrara non rappresenta mai qualcosa di

appena avvenuto in questo luogo, ma è sempre in grado di spiegare la realtà di questo momento in questo luogo. Ci aiuta a

fondare la realtà nella quale viviamo rendendola certa e alla fine del racconto c’è qualcosa dentro di noi che prima non cera.

Lo Psicodramma,lo strumento attraverso il quale la fiaba sarà messa in azione, è  una straordinaria ed efficace tecnica

psicoterapeutica. Per natura molto flessibile, esso si presta ad essere calato anche in contesti non terapeutici, come quello del

lavoro in oggetto, dove l’obbiettivo è, calandosi nei diversi personaggi proposti dalla fiaba,  sperimentare ruoli, vissuti, paure,

per permetterci di accompagnare più consapevolmente i nostri figli nel loro percorso di crescita. 

Orario degli incontri:

 Gli incontri, di due ore ciascuno, si terranno presso la  scuola, in orario da definire a seconda delle esigenze,

Frequenza: settimanale.

La realizzazione di un lavoro di gruppo, richiede una partecipazione continuativa.

 E’ previsto un incontro informativo di presentazione e descrizione del progetto.

Per informazioni contattare lo studio:

psicologiamoncalieri@gmail.com

tel. 3382044758

                                                Per informazioni contattare lo studio:

 

      psicologiamoncalieri@gmail.com

    tel.3382044758